Scoperte le basi segrete americane

Un amico mi ha segnalato una cosa assai curiosa. Una famosa app usata per registrare le sessioni di allenamento (strava), traccia percorsi e tempi dei suoi utenti. Ogni anno pubblica una mappa di tutti i tracciati con un codice colore che fa capire quanto è ‘frequentato’ un determinato percorso. Tutto in maniera anonima, ma fino a quando si guarda una città, si può magari capire quale è il percorso più ‘caldo’, dove magari fare incontri.

Leggi tuttoScoperte le basi segrete americane

Beppe al Mc

Lavoro da diversi anni in un grosso stabilimento industriale e ho conosciuto un sacco di personaggi. Uno di questi, che è andato in pensione diversi anni fa e poco dopo è venuto a mancare, era una bellissima persona e mi ha lasciato davvero un bel ricordo, si chiamava Beppe. Un bel giorno con i sui compagni di squadra del biliardo dovevano andare a cena fuori, ma avevano poco tempo prima della classica partita settimanale.

Leggi tuttoBeppe al Mc

Fratelli così diversi

Ho due bimbi che ad oggi hanno 5 e 7 anni. Mi ha sempre impressionato la loro diversità in praticamente tutto. Nell’aspetto fisico, ci sta. Uno capelli ricci e l’altro lisci per esempio ma qualsiasi cosa: uno ha preso caratteristiche fisiche della mamma e l’atro (più sfigato) da me. Ma quella è genetica e arrivo a capirlo meglio. Pure i gusti sui cibi e sulle preferenze dei cartoni sono praticamente opposti. Le condizioni ambientali e di educazione sono chiaramente uguali ma nonostante ciò anche come emotività, paure, attitudini e qualsiasi altra cosa, uno è opposto all’altro.

Leggi tuttoFratelli così diversi

Maestra come massima autorità

La scorsa settimana mi è capitato, mentre seguivo i compiti del mio nano che è in seconda elementare, una cosa curiosa. Stavamo studiando il “calendario”: giorni, mesi, stagioni e le varie date, quando l’erede mi dice di essere nato il giorno 14. Io lo blocco subito e gli dico che ha sbagliato giorno, di poco ma è sbagliato. Lui un po’ indispettito va a controllare sul quaderno e dice di essere sicuro, glielo ha detto la maestra!

Io allora gli faccio presente che sono sicuro ma nulla, la maestra gli ha detto che lui è nato il 14 e non c’è verso di convincerlo. Non ho insistito per non arenarci su una cosa così secondaria ai fini dei compiti e per non sminuire l’autorità della maestra.

Leggi tuttoMaestra come massima autorità