A Dubai il deserto convertito in prati verdi

In Dubai sono poche le zone coltivabili e l’intento del prossimo futuro è quello di aumentarle considerevolmente. Ogni idea, anche la più innaturale, in Dubai grazie ai petroldollari può diventare realtà. Dopo la pista da sci in pieno deserto si pensa di rendere coltivabili diverse aree attualmente desertiche. Per farlo si pensa di ricorrere alla nanotecnologia, modificando ogni singolo granello di sabbia. Questi verranno infatti ricoperti da rivestimenti nanometrici capaci di respingere l’acqua. Il trattamento è relativamente veloce e le aziende di Dubai sono già in grado di trattare tremila tonnellate al giorno di sabbia. Questa, inserita sotto il terreno naturale, favorirà la creazione di falde superficiali oltre a impedire che la normale salinità del suolo risalga in superficie. Con questa sabbia modificata si vuole trasformare gran parte delle terre desertiche in verdi e fertili pascoli, miracoli ambientali realizzabili solo nella ricchissima Dubai.

Lascia un commento