ADSL in Italia

Negli ultimi due anni le tariffe per l’ADSL a banda larga sono sensibilmente diminuite e la velocità è aumentata, almeno sulla carta. Nel senso che tutti i Mega che pubblicizzano i vari operatori, sono una indicazione di massima a cui ben pochi fortunati riescono ad arrivare. Nonostante le condizioni sempre più convenienti, rimaniamo agli ultimi posti in Europa come costi del servizio. Tra i vari operatori ADSL sembra non decollare una vera e propria concorrenza, le differenze di prezzo sono sempre nell’ordine di un 3% rispetto al vecchio monopolio Telecom. Le differenze aumentano per contratti a tempo, cioè per quelli che pagano per il tempo effettivo di collegamento e non hanno un contratto flat 24 ore su 24. Sono convinto che le differenze economiche non siano le sole. Penso che anche il servizio offerto, inteso come velocità reale e assistenza telefonica in caso di problemi, ci proietti agli ultimi posti di questa classifica.

Lascia un commento