Ammorbidente addio

Vivo in una zona d’Italia servita da un acqua con molto calcare. Compero con regolarità tutti gli additivi per lavatrice e lavastoviglie oltre a detersivi appositi per la pulizia della casa. So che esistono anticalcari magnetici che impediscono la precipitazione del calcare dell’acqua.

Non hanno manutenzione visto che sono magneti permanenti e un relativamente basso costo d’istallazione. Si potrebbe dare un bel taglio alle spese, si potrebbe eliminare anche l’ammorbidente della lavatrice che rende morbidi i capi solo perché “addolcisce l’acqua”, cioè evita che il calcare li irrigidisca. Senza pensare all’ambiente che ringrazierebbe volentieri. Perché non sono molto pubblicizzati? Anzi perché non renderli obbligatori?

Investigando sulla rete mi accorgo che la validità del prodotto è controversa ma che se funzionasse sarebbe una bella rivoluzione. Forse questa rivoluzione darebbe fastidio a qualcuno, e forse per questo sono 10 anni che il fenomeno è noto ma che si sperimenta senza risultati chiari. In attesa di questi risultati, vado a comperare l’ammorbidente!

4 commenti su “Ammorbidente addio

  1. io non uso l’ammorbidente per una banale questione di pelle: la suddetta pelle (la MIA) è allergica ad un sacco di cose tra le quali l’ammorbidente. ma questa cosa non la sapevo ed è davvero interessante: non mi ero mai posto il problema che ci potessero essere delle lobby… anche per l’ammorbidente.

  2. non uso l’ammorbidente perchè ho la pelle molto sensibile..e visto che la lavatrice non lo elimina con i riscaqui..ho pensato di eliminarlo del tutto. uso un pò di bicarbonato in aggiunta la detersivo (io lo metto direttamente nel cestello con la roba) ne basta poco e gli indumenti vengono belli puliti e morbidi. a prova di allergia !!!!
    provare per credere.

Lascia un commento