Baleniere giapponesi

Dal 1986 esiste una moratoria contro la caccia alle balene che cerca di salvare il cetaceo dall’estinzione. Il Giappone ha sottoscritto la moratoria come tantissimi altri nel mondo ma al contrario di tutti fa pressioni alla Commissione Internazionale per abolirla. Poi il governo di Tokyo sostiene che una certa “quota” di balene debbano essere catturate e uccise per scopi scientifici. Secondo loro sono 850 della specie “balenottere minori” le catturabili all’anno, per soli scopi scientifici!!! Tutto questo facendosi beffa della moratoria sottoscritta. Gruppi ambientalisti cercano di opporsi a questi massacri ostacolando il più possibile le operazioni di pesca. Spesso riescono a impedire la caccia altre volte no, ma l’anno scorso hanno contribuito al non raggiungimento delle “quote” stabilite da Tokyo. Speriamo che in futuro siano le poche richieste sul mercato a fare interrompere i massacri e non le azioni di questi moderni supereroi.

2 commenti su “Baleniere giapponesi

  1. è una vergogna, che permettano ancora tutto questo,e ancor peggio che usino la scusa degli scopi scientifici,che abbiano almeno il coraggio e dire:SONO UN ASSASSINO
    ——————————–

Lascia un commento