Bici elettrica

La mia città per fortuna è piena di piste ciclabili che dovrebbero facilitare la circolazione pedonale e ciclabile. Ultimamente, con il calare dei prezzi delle biciclette elettriche, l’intera area urbana si sta riempiendo di questi nuovi mezzi. Nasce come bicicletta dalla pedalata assistita, cioè chi è alla guida dovrebbe pedalare e il motore elettrico aiuta riducendo lo sforzo. Pensata soprattutto per un target di compratori di fascia d’età medio alta, dovrebbe aiutare a superare le salite e i ponti con uno sforzo minimo. Invece si vedono sempre giovani esagitati che lanciano la bici a tutta velocità per le piste ciclabili. Certe bici superano tranquillamente i 30 Km/h e hanno una silenziosità estrema. In certi tratti le piste ciclabili hanno anche visibilità ridotta da siepi o altro che spesso le rendono più pericolose dei vecchi marciapiedi. Almeno le moto e i motorini si sentivano arrivare dalla distanza. Ora rischi di ritrovarti in terra come per magia, urtati da qualcosa che non avete ne visto, ne sentito. Purtroppo ci vorranno un po’ di incidenti gravi per spingere ,chi di dovere, a regolamentare questo nuovo fiorente mercato.

3 commenti su “Bici elettrica

  1. Vedrai che per risolvere il problema presto ci sara’ bollo, assicurazione e casco obbligatorio, e per chi comanda il problema non esiste piu’. Ciao FER3A

  2. Hai ragione, nella diffusione della bici elettrica, vedranno solo un altro modo di spremerci economicamente.

Lascia un commento