Cellulare a conchiglia

Oltre 10 anni fa quando i cellulari iniziavano ad invadere il mercato, fece la sua comparsa lo Star-Tac. Probabilmente il primo cellulare a “conchiglia” cioè che si apre a libro, della famosa casa Motorola. L’ aspetto è sicuramente derivato dalle ricetrasmittenti usate nel famoso Star Trek, e anche il nome sembra proprio ricordarlo. Già all’epoca si stava trasformando come tipologia di prodotto, non più un semplice gingillo tecnologico ma un vero e proprio accessorio di moda, un oggetto che andava oltre l’utilità pratica. Oggi esistono quelli a “monoblocco” più essenziali e minimalisti, quelli a “slide” che hanno una slitta a scorrimento per aprirli, ma a oltre 10 anni dal boom della telefonia mobile, la tipologia che regna sovrana e a “conchiglia”: il 40% dei 45 milioni di utenti Italiani li preferisce agli altri. Cambiano le forme e i colori per rispondere alle richieste di mercato ma il gesto per comunicare rimane sempre quello del capitano Kirk.

Lascia un commento