Codici universali internazionali di riciclaggio

Nella curiosità di capire le etichette sui prodotti che si comperano al supermercato, mi imbatto spesso in questo triangolo fatto da tre frecce. Contiene un numero all’interno e qualche lettera sotto, che identificano il tipo di imballaggio con cui è fatto. Una chiara tabella esplicativa l’ho trovata a questo indirizzo, il Parlamento Europeo li ha standardizzati in tutta Europa dal 1997 anche se capita di trovare imballaggi con codifiche personalizzate non conformi alle direttive. Nella raccolta differenziata non è previsto il recupero di certi tipi di plastica come i bicchieri, piatti o posate di plastica e neppure di quella plastica con cui normalmente sono fatti i giocattoli. Secondo me, dovrebbe essere indicato nel cassone della raccolta dei rifiuti quale codice non è conferibile nello stesso. Tanto per ottimizzare quel poco di raccolta differenziata che riusciamo a fare in Italia.

Lascia un commento