Digitale terrestre o TV via cavo

Mi è capitato tra le mani un decoder per il digitale terrestre che purtroppo di sta sviluppando molto più che non la tv via cavo. Dico purtroppo perché credo che il digitale terrestre sia un buco nell’acqua. Tutti quelli a cui ho chiesto hanno dovuto montare un antenna direzionale aggiuntiva e hanno acquistato un decoder.

Quindi sui nostri tetti continuano ad esserci molte antenne che, oltre al lato estetico e ambientalista, sono un richiamo per i fulmini e costano in manutenzione. I segnali radio con cui si diffonde il digitale terrestre, sono influenzati dagli agenti atmosferici. La tv via cavo sfrutta, per portare il segnale, cavi per le telecomunicazioni, magari già esistenti. Il segnale tv entra sempre in digitale dal cavo telefonico non curandosi delle nuvole o della nebbia.

Non capisco perché lo stato e i media hanno fortemente spinto le persone verso il digitale terrestre, per qualche motivo tecnico o per un qualche interesse economico? Perché non ci sono incentivi statali per sottoscrivere contratti per la tv via cavo?

11 commenti su “Digitale terrestre o TV via cavo

  1. non capisci il perchè? hehehe…su ferra. tu sei tutto tranne un ingenuo. il digitale terrestre è una tecnologia nata morta. tv via cavo, streeming via internet, Hdsl, satellite… adesso spiegami cosa ci sta a dire il digitale terrestre in mezzo a queste cose. il fatto è, purtroppo, che la solita nomenklatura iltalica ci si mette in mezzo e tarpa le ali a tutto il resto. è quello che succederà anche per le licenze WiFi…. purtroppo 🙁

  2. E’ l’ennesima presa per i fondelli. Il decoder lo tengo nel sottotetto, nella sua scatola originale. Nella mia zona non serve a niente. Ciao Ferra

  3. Dove stò con la tivù via cavo non si vede un c….Per vedere degentemente un paio d’anni fa facemmo mettere l’antenna satellitare libera, cioè senza schede e abbonamenti a pagamento. Ora sento dire che per vedere i programmi regionali come per esempio canale 21, teleoggi e altre tivù minori devo mettere nuova antenna e decoder digitale. Che in fatto di antenne e decoder sono ignorante è evidente. Per questo chiedo se via cavo canale 21 non lo vedo con la nuova antenna e il decoder digitale terrestre poi lo vedo?

  4. Dipende dalla politica dell’emittente. Canale 21, emittente Napoletana se non sbaglio, potrebbe aver scelto come propria politica di mercato di andare sul digitale terrestre oppure di aspettare a farlo. Ti consiglio, visto che hanno un bel sito, di contattarli via mail e chiederglielo. http://www.canale21.it/home.html di sicuro sapranno darti risposte più affidabili delle mie sulle loro politiche di mercato.

  5. Leggo solo oggi il vs.articolo e i commenti.La tecnologia del DDT,è una tecnologia adottata da tutti gli stati europei.L’italia come al solito è sempre avanti con un giorno di ritardo.E’una tecnologia che sfrutta al massimo le frequenze!Significa che dove con il sistema vecchio(analogico)una frequenza equivaleva ad un determinato canale,con il DDT(digitale terrestre)in u canale,ne possono essere trasmessi fino a otto canali,con un audio decisamente migliore.Non e’assolutamente vero che bisogna cambiare l’antenna,certo che se e’un’antena molto vecchia,arrugiita o senza qualche elemento…e’evidente che non si vedra’nulla!Tra l’altro,la tecnologia che andra’a sostituire quella attuale,e’particolare,nel senso che essendo una trasmissione digitale,(cioe’un po’come comunicano i computer tra di loro)la ricezione del segnale deve essere perfetta altrimenti non si vedra’nulla,ma proprio nulla.Quindi dimentichiamoci il famoso”effetto nebbia”di una volta…non esiste proprio!Comunque entro il 2012-13 tutta la penisola sara’coperta completamente dal servizio,se poi una zona sara’scoperta o con cattiva ricezione,la RAI mette a disposizione la piattaforma satellitare gratuita”TIVUSAT,”bisogna sempre dotarsi di un decoder satellitare comunque.Mettiamoci in testa che dobbiamo adeguarci alle nuove tecnologie,al passo con i tempi,l’era digitale e’arrivata e avremo tanti benefici.In primis la medicina,con le nuove tecnologie per la telemedicina,video telefonate da casa,internet con la fibra ottica e via dicendo.

  6. Dimenticavo una cosa molto importante.La tecnologia DDT,necessita di una potenza di trasmissione inferiore rispetto al vecchio sistema(Analogico)quindi anche questo andra’a beneficio di tutti,inoltre spariranno le stramaledettissime interferenze.Vi lascio un altra informazione ma…non spaventatevi! Tra pochi anni,preparatevi a sostituire tutte le vostre radio che avete in casa…radiosveglie,radioline portatili,autoradio e quant’altro,perche’sara’sostituito con il nuovo sistema(che peraltro e’gia’attivo in europa e in italia)con il sistema digitale”DAB”mi spiace per i nostalgici…fate parte di un altro pianeta…!CIAO

  7. Grazie a Tiziano, molto chiaro e preciso. Sicuramente dobbiamo abituarci a questo nuovo standard tecnologico, siamo obbligati!!! Il brutto è proprio questo, che siamo obbligati. Non discuto che sia meglio ma obbligare a cambiare standard mi sembra una cag…ta all’Italiana.

  8. Caro ciccio,come ho cercato di spiegare sul mio commento del 5/5/2010 non e’una cag…ta all’italiana,bensì un progetto europeo,come al solito l’italia e’tra le ultime,anche a causa dei problemi orografici.Ma anche altri stati come gli stati uniti hanno da poco adottato questo standard.Meno costi,meno potenza quindi meno spreco di energia ma,soprattutto un riequilibrio delle frequenze.Il risultato è evidente,meno interferenze,più “pulizia”nell’etere e non per ultimo la possibilità di interlacciare emittenti(radio o televisive)tra di loro a costi decisamente inferiori,con un segnale preciso e ben definito.Nessuno e’obbligato a cambiare televisore o ad acquistare il decoder,si puo’benissimo continuare a seguire i programmi delle televisioni locali che NON aderiscono a questo nuovo standard.CIAO

  9. Caro Fer concordo pienamente con te, il digitale terrestre non e’ altro che la solita presa per i fondelli all’ italiana, nel resto del mondo utilizzano la tv via cavo, e alla tua domanda io semplicemente rispondo, che si, e’ vero e’ tutto spinto da notevoli interessi economici e niente altro. Tu pensa a tutti i decoder venduti nonche’ i televisori lcd dotati di decoder incorporato( quelli a tubo sono oramai introvabili) che dall’ entrata in funzione del sistema sono stati venduti

Lascia un commento