Dumping

Con il termine Dumping si vuole esprimere la vendita di un bene o un servizio a uno stato estero, a un prezzo molto inferiore a quello dello stesso bene nel paese destinatario. Addirittura certe volte capita che sia inferiore anche del costo di produzione dello stesso bene. Con dei prezzi così stracciati eliminerebbero tutti i concorrenti, e provocherebbero perturbazioni economiche pesanti. Da qui nasce l’esigenza di una legge anti-dumping! Giusta e necessaria. L’Unione Europea ha smesso di finanziare sussidi alle esportazioni alimentari, che permettevano all’Unione Europea di vendere le sue surplus alimentari al sud del mondo a un prezzo stracciato. Non permetteva lo sviluppo agricolo locale condannandolo alla povertà. Una legge internazionale a cui, inutile dire, non tutti aderiscono. Però è sicuramente un ostacolo alla liberalizzazione dei mercati, uno schiaffo alla libera concorrenza. Chi ci assicura che la legge anti-dumping non sia solo un arma per allontanare concorrenti stranieri molto scomodi?

Lascia un commento