Elettricità pulita che viene dall’infrarosso

Le nanotecnologie si rivelano, ancora una volta, una delle più promettenti vie per un futuro più pulito. All’Università della California un gruppo di ricercatori ha scoperto che le pellicole di nanotubi di carbonio, oltre alle loro doti di resistenza meccanica e di conduttività elettrica, sono anche ottimi vettori di radiazioni infrarosse. Fino ad oggi gli studi si erano soffermati alla sfera visibile della luce, ma questa nuova scoperta pubblicata su “Applied Physics Letters”, apre interessanti nuove strade. Potrebbe portare alla costruzione di pannelli fotovoltaici con rendimenti molto più alti degli attuali, capaci di convertire in elettricità molta più energia solare. L’ottimizzazione dei sistemi per la produzione di energia alternativa è una validissima arma contro l’effetto serra e l’inquinamento in genere.

Lascia un commento