Filtri di sigaretta

Filtri di sigaretta

Ho sempre ritenuto una cattiva pratica ed esempio il gettare a terra i mozziconi di sigaretta. Oltre il “brutto vedere” che sicuramente fanno, c’è il pensiero dei lunghi tempi di decomposizione. Sarebbe anche un materiale che potrebbe essere riciclato per l’uso in edilizia ma mi rendo conto che la raccolta non sarebbe una sciocchezza. La sanzione pecuniaria per chi sporca non sembra scoraggiare troppo dalla cattiva pratica, allora perché non farli di materiale biodegradabile? Si potrebbe sostituire rapidamente i filtri di acetato di cellulosa con altri biodegradabili che tra l’altro esistono già ma coprono una piccolissima fetta di mercato. Perché non imporlo alle case produttrici? Non credo che perderebbero “fumatori” nemmeno davanti ad un eventuale aumento di prezzo. Sicuramente sarebbe molto meglio cambiare le cattive abitudini ma per farlo si deve cambiare la cultura e la mentalità delle persone, ma questi cambiamenti sono lenti e per “tamponare” tempestivamente si potrebbe renderli un po’più ecologigi.

Lascia un commento