Il meccanico di oggi

Il meccanico si è sempre occupato della parte meccanica delle nostre automobili, infatti proprio per questo è stato battezzato “meccanico”. L’elettrauto, come la logica ci suggerisce, aveva la parte elettrica da gestire. Oggi le auto che abbiamo in circolazione sono controllate da una miriade di centraline, sensori elettronici e tantissimi apparati tecnologici che ne hanno migliorato le prestazioni, ridotto le emissioni e migliorato il comfort. Sicuramente la tecnologia ha trovato nell’auto moltissime applicazioni utilissime e la figura professionale del meccanico, si è dovuta adattare e non di poco. Oggi, se abbiamo un problema o ci si accende una spia strana nell’auto, la prima cosa che il meccanico fa, è collegarla ad un computer per verificarne lo stato. Siamo arrivati al punto che il meccanico indossa un camice bianco e smanetta su un computer per aggiustarci l’auto. Una volta che si individua la sonda o il pezzo che fa i capricci, la si sostituisce, poiché non si aggiusta più nulla. Talvolta si risolve il problema anche solo via software. Tute imbrattate di grasso e muri tempestati di serie di chiavi inglesi, sono ricordi destinati a svanire. Dovrebbero però cambiare anche il nome della professione, perché il meccanico non fa più molto di meccanico.
da hwgadget

Lascia un commento