Interfacce neurali per comandare il pc

Dare comandi al proprio computer con la sola forza del pensiero, sarà probabilmente possibile relativamente presto. Sarà possibile grazie alla tecnologia BCI (Brain Computer Interface) che utilizza e converte in comandi al pc, i segnali Eeg. Questi saranno rilevati dall’elettroencefalogramma con i classici elettrodi applicati sul capo, che già da tempo sono usati nelle diagnosi neurologiche. Le applicazioni per questa nuova interfaccia sono mirate principalmente a chi ha ridotte capacità motorie con l’idea di comandare, attraverso il computer, anche altre piccole o grandi utenze. La fase di ricerca ha già dato positivi segnali di fattibilità ma, secondo Febo Cincotti della Fondazione Santa Lucia di Roma che segue questo progetto, l’applicazione reale è altra cosa. Molti sforzi sono stati fatti per studiare gli impulsi dell’attività elettrica del cervello ma bisogna ora pensare alla realizzazione pratica e alla fruibilità di questa tecnologia, in situazioni reali di vita vera, e non ideali di laboratorio. Sarà solo questione di tempo, e presto questa tecnologia permetterà di interagire con il pc con la sola forza del pensiero.

3 commenti su “Interfacce neurali per comandare il pc

  1. Buongiorno

    Tutto quello che ho letto nel vostro articolo è fantastico e sono felice che finalmente il mondo della ricerca si sia messo in moto per svilluppare e rendere fruibile alla gente tutto questa.

    C’è da dire anche che questa “nuova” tecnologia in realtà è un pò datata infatti essa nei principi è già stata scoperta e brevettata nel 1984 da due scienziati italiani
    Prof.Ugo Licinio e Vinicio de Bortoli (quest’ultimo vivente).

    Ad oggi sembrerebbe che stia sviluppando una nuova interfaccia completamente diversa dalla precendente,
    senza alcun ausilio del casco.

    se volete saperne di più o volete entrare in contatto con lui:

    mindballinventor@gmail.com

    pagina personale su facebook

    http://it-it.facebook.com/pages/Vinicio-De-Bortoli/154417541176

    pagina del database brevetti europeo

    ” Electronic system prearranged to replace in the electronic games the existing manual controls with equivalent controls directly commanded by the brain. ”

    http://v3.espacenet.com/publicationDetails/biblio;jsessionid=F3D6656779D5725C7B7483DF9D5EB2CA.espacenet_levelx_prod_4?CC=EP&NR=0177075&KC=A2&FT=E&DB=&locale=

  2. Questo sig. De Bortoli è uno che non la racconta giusta. Dice di essere ingegnere e fisico teorico, ma non si è mai laureato. Dice che la tecnologia gliel’hanno data gli ALIENI. Dice di essere invalido al 100% dal 1998, ma va sempre in giro per conferenze sugli UFO (se ne trovano riferimenti anche del 2000), e su youtube si trova un suo video recente in cui non sembra per niente un invalido al 100%. Dice che ha inventanto il “principio di decodifica delle onde cerebrali” se non fosse che prima di lui altri avevano già fatto ricerche a riguardo, ponendolo decisamente non tra i primi, ed inoltre non ha MAI pubblicato una singola ricerca al riguardo sul lavoro che avrebbe svolto.

  3. Da qualche tempo In rete stiamo assistendo ad una CAMPAGNA DI DEMONIZZAZIONE nei confronti di Vinico De Bortoli e Ugo Licinio due Scienziati che hanno inventato il sistema di decodifica delle onde cerebrali.

    Stiamo assistendo ad una sorta di guerra di religione portata avanti da PERSONE che a quanto pare non solo non sanno niete di decodifica delle onde cerebrali e BCI ma sono MOSSE DALL’INVIDIA per chi a veramente inventato qualcosa al contrario loro che l’unica cosa cher sanno fare e parlarne male.

    Io personalmente mi sono letta il libro di Vinicio De Bortoli uscito il 22 maggio del 2010 in cui affronta il discorso invenzione, ricevuta attraverso i messaggi telepatici da “alieni” e che poi loro hanno brevettato e ho trovato tutto questo molto interessante oltre che sconcertante innfatti non credevo che esistessero dell cose che ho letto. Sono contenta di averle scoperte e consiglio a tutti la lettura di questo fantastico libro

    “Il Segreto del Contatto”
    – MESSAGGI ALIENI,
    lo trovate su http://www.messaggi-alieni.it

    PER ULTIMA COSA,
    Come si vede dal database europeo, il brevetto è stato realmente depositato, e se la COMMISIONE EUROPEA lo ha accettato vuol dire che il brevetto era innovativo. Altriementi l’avrebbero rigettato non vi sembra?

Lascia un commento