Io non lo farò mai

Otto anni fa, quella che poi sarebbe diventata mia moglie, era incinta. Uscendo a cena ci facciamo un sacco di viaggi su come sarebbe stata la nostra futura vita da genitori. Di fianco al nostro tavolo una coppia cena con tablet sul tavolo e bimbo piccolo incollato a guardare i cartoni. Subito i nostri discorsi vertono sulle cose che non faremo mai. Prima fra tutte è non cenare mai col tablet sul tavolo, ma si divaga sul metodo giusto di mettere a letto il bimbo e su tutte una serie di cose che vorremmo gestire in maniera corretta. Quando è nato Mattia abbiamo iniziato col mettere in pratica quanto programmato. Su qualche piccola cosa siamo riusciti a rispettare quanto pianificato rischiando l’esaurimento nervoso, quando poi è arrivato Giacomo sono crollati tutti i nostri buoni propositi. Per una questione di sopravvivenza siamo dovuti scendere a compromessi che ci hanno permesso di superare il periodo un po’ “drammatico” che stavamo affrontando. Da allora abbiamo decisamente smesso di giudicare certe situazioni e ogni volta che usciamo a cena portiamo sempre con noi il tablet per sicurezza. una sorta di: “in caso di emergenza…accendere il tablet

Lascia un commento