Kepler in cerca di pianeti terra

Si chiama Kepler il satellite della Nasa che la settimana scorsa è partito da Cape Canaveral. La missione è quella di trovare pianeti simili alla Terra nei suoi tre anni e mezzo di vita. Guarderà molto attentamente 100.000 stelle fra le più vicine a noi, in cerca di deboli ma periodici affievolimenti di luce, sintomo di un pianeta che gira in orbita. Il calo di intensità luminosa è davvero minimo ma il visore di Kepler ha 95 milioni di pixel e un sofisticato software capace di capire dimensioni e caratteristiche principali del pianeta. Molte le critiche di quelli che, proprio in un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, non approvano i 600 milioni di dollari che sono stati spesi per Kepler.

Lascia un commento