La carta riciclata

La carta riciclata è una di quelle cose che bisognerebbe sempre scegliere di fronte all’alternativa di quella tradizionale, per risparmiare dalla deforestazione il nostro pianeta. Però il riciclaggio della carta prevede, per asportare l’inchiostro, dei trattamenti molto onerosi, con alti consumi di energia elettrica e soprattutto con impiego di notevoli quantità di solventi per sbiancare la carta. Ebbene si, il nobile atto di riciclare la carta ha un elevato impatto ambientale, anche se probabilmente più basso della produzione di carta “nuova”. In futuro, sembra che lo sbiancamento della carta usata, sarà affidato a particolari enzimi prodotti da batteri. Questi degradano l’inchiostro lasciando inalterata la struttura della carta, rendendola così bianca da renderla praticamente indistinguibile da quella “nuova”. Sarà un procedimento sicuramente più economico, ma soprattutto più eco-sostenibile.

Lascia un commento