La rivoluzione di Ebay

Ebay, il famoso sistema di acquisti online, è in questi giorni in subbuglio. La rivoluzione è dovuta alla scelta del colosso di rivoluzionare il sistema dei feedback, ovvero i messaggi che si lasciano in rete dopo la transazione, che vanno a far parte del curriculum sia del venditore sia dell’acquirente. Prima di effettuare una operazione infatti, chi compra consulta i feedback di chi vende, per vedere se nelle precedenti vendite è stato corretto o meno. Arrivato l’oggetto comprato, lascierà a sua volta il proprio parere. Questo però è in parte condizionato dal fatto che anche il venditore, in seguito, esprimerà un giudizio sull’acquirente, che quindi non è del tutto libero di esprimersi per paura di ritorsioni nel feedback di risposta.

Proprio questo feedback di risposta è quello che Ebay vorrebbe eliminare e che i venditori ovviamente vorrebbero mantenere. E’ la loro piccola arma contro il rischio di sporcarsi il curriculum. Ebay continua la sua strada, non curante degli scioperi online dei venditori che evidenziano, tra le altre cose, il fatto che Ebay sta sempre più spingendo verso l’uso esclusivo di PayPal come metodo di pagamento. Concordo sulla sicurezza sulle transazioni, ma non sarà mica perché PayPal è stata comprata qualche anno fa da Ebay, e chi vende pagherà commissioni più alte di prima al colosso americano?

Lascia un commento