Lampadine a basso consumo

Le lampadine fluorescenti compatte stanno rivoluzionando l’illuminazione domestica. Consumano l’80% in meno a parità di luce emessa, questo perché non dissipano tutto quel calore delle lampadine a filamento tradizionali. I problemi di sfarfallamento iniziale all’accensione delle lampade a basso consumo e l’impossibilità di mettere regolatori di intensità luminosa su questo tipo di lampade, sono stati risolti dall’elettronica. Solo il prezzo rimane abbastanza alto, ma il tempo medio di 10 anni di vita, ne garantisce comunque un notevole risparmio economico (senza considerare il risparmio per il consumo). La finanziaria 2008 ha stabilito che dal 2011 verranno bandite dal commercio le lampade a filamento come è già avvenuto in California e in Australia. L’unica precauzione è quando si guasta e bisogna smaltirla, non si può gettarla nel vetro poiché contiene materiali pericolosi, bisogna smaltirla in discarica come apparecchiatura elettronica, ma del resto si tratta di una volta ogni 10 anni!

Lascia un commento