Le arachidi

Il cambiamento del clima con periodo lunghi di siccità in estati sempre più calde, sfasamenti di inizio delle stagioni e piogge non troppo distribuite sul territorio, stanno portando i coltivatori dei nostri territori a valutare colture alternative per i nostri terreni. Una promettente coltivazione sembra essere quella delle arachidi. E’ una coltivazione che consente di risparmiare acqua e arricchisce molto la terra con elementi nutritivi permettendo così una più facile rotazione delle colture. Considerando che la bilancia commerciale di questo prodotto, pende dalla parte delle importazioni, si giustifica la scelta di piantare arachidi. Un paio di anni fa è partita la sperimentazione nella pianura padana con 30 ettari e i risultati sono positivi. Forse fra qualche anno visto le crisi degli zuccherifici italiani che giustificavano le distese di barbabietole, vedremo la nostra pianura piena di arachidi che, per la cronaca, crescono sotto terra. foto Wikipedia

Lascia un commento