L’invasione delle cimici

Anche quest’anno sono arrivate le cimici. Come tutti gli anni, ma forse più degli altri anni, in concomitanza con l’abbassamento delle temperature e del raccolto della soia, questi odiosi insetti hanno fatto la loro comparsa. Più che una comparsa ha più la forma di una invasione almeno da un paio d’anni. Da un po’ ad affiancare le “nostre” cimici verdi, sono comparse quelle marroni di origine cinese. Per non discriminare nussuna, io nutro lo stesso odio per entrambe le specie ma quelle da cui sono rimasto un po’ stranito, sono quelle arancioni. Ho visto su Facebook foto di avvistamenti di questa eccentrica tipologia e, pensando subito ad una ulteriore invasione, sono andato a curiosare in rete. Non è una specie particolare e non viene da nessun posto del pianeta in particolare. Un gene recessivo che si presenta in maggior numero probabilmente per il maggior numero di cimici “classiche”. Quindi una maggiore probabilità che il gene si ripresenti. La cimice arancione quindi non fa parte di una specie a parte ma è paragonabile ad avere per gli umani i capelli rossi ma con una incidenza probabilistica più scarsa. Quindi non c’è motivo per non odiarle esattamente come le altre.

Lascia un commento