Medicine false

L’industria del falso allarga sempre più i suoi confini e già da un po’ si sta consolidando nel campo farmaceutico. Medicinali con dosaggi sbagliati, o senza principi attivi validi o addirittura tossici sono i rischi maggiori a cui si espongono i compratori. Un giro d’affari in tutto il mondo dell’ordine di 45 miliardi di euro che si è diffuso soprattutto via web. Non si parla solo dei farmaci contro l’impotenza come il viagra di cui quasi tutti noi siamo quotidianamente tempestati di pubblicità via mail. Quelli maggiormente falsificati sono farmaci contro malattie gravi come il cancro, quelli per problemi cardiaci, disturbi psicologici e per controllare il colesterolo. Se nei paesi occidentali è ancora un problema marginale dell’ordine dell’ 1% del mercato, nei paesi in via di sviluppo, il 30- 50% dei farmaci è contraffatto. Immaginabile come i maggiori fornitori di queste farmacie virtuali diffuse sul web sia rifornito dalla Cina che penso detenga il primato di ogni tipo di falsi di tutto ciò che è falsificabile.

Lascia un commento