Meglio non boicottare le olimpiadi

Boicottare le olimpiadi? Sarebbe probabilmente la scelta sbagliata. Darebbero il pretesto alla Cina di chiudere le proprie frontiere isolandosi ancora di più. Permettendo il normale svolgimento delle olimpiadi, si aprirebbe una finestra sul mondo. Forse si mostrerebbero la mancanza delle libertà personali e lo stato antidemocratico in cui si trovano a vivere milioni di Cinesi. Per risolvere questi abusi che si protraggono da decenni, bisognerebbe evitare di comprare prodotti made in Cina. Si eviterebbe il finanziamento a quelle strutture economiche che stimolano in Cina lo sviluppo di queste inumane condizioni di vita. La vera sfortuna del popolo Tibetano è la mancanza di materie prime e di petrolio nei loro territori. Tutto ciò a portato un disinteresse delle vicende da parte dei paesi occidentali. Dopo questa parentesi olimpica si smetterà di parlare dello stato in cui si trovano a vivere i Cinesi, ma non si smetterà di comprare gli economicissimi prodotti made in Cina.

Un commento su “Meglio non boicottare le olimpiadi

  1. concordo in parte. per quello che riguarda i prodotto made in china sono d’ accordissimo: ci lamentiamo che stanno “assorbendo” le nostre economie, e poi noi compriamo i loro prodotti perchè costano meno… siamo cretini ed ipocriti. per il boicottaggio non so ferra: le olimpiadi, diciamoci la verità, sono la più alta espressione mondiale della politica internazionale… lo sport è solo un veicolo. ora, se non si accettano determinate regole non si dovrebbero poter organizzare. visto che i cinesi non hanno rispettato queste regole gli altri dovrebbero avere la possibilità di dare un segnale forte e poterle boicottare. non dimentichiamoci che se loro tengono per le palle noi con la loro crescita economica, noi teniamo per le palle loro per il fatto di essere i loro unici clienti… facciamoci valere e ristabiliamo dei rapporti paritari a livello internazionale. boicottiamo le olimpiadi.

Lascia un commento