Una mela per maturare l’altra frutta

Ho imparato da pochi anni una di quelle usanze popolari che si tramandano nelle generazioni senza motivarle scientificamente.
Sto parlando del fatto che se si mette una mela matura vicino ad altra frutta questa tende a maturare.
Il fenomeno mi sembrava una vera e propria leggenda metropolitana che però ha trovato riscontro nelle mie prove.

Cercando poi sulla rete è facile trovare riscontri su questa curiosità con la chiara spiegazione scientifica del perché questo accade.

La frutta si divide in due grandi famiglie a seconda del fatto che una volta raccolto dalla pianta, si continui a maturare oppure no.
Mele, banane, kiwi, pere e tanti altri fanno parte dei frutti detti climaterici che maturano anche grazie all’etilene.

E’ un ormone che viene prodotto dalla pianta e che, se scollegato dal frutto, riesce ad autoprodursi per terminare la maturazione. Ma avvicinando un frutto già maturo a uno acerbo, l’etilene prodotto da quello maturo influenza e alza il livello dell’ormone del frutto acerbo velocizzandone non poco la maturazione.
Ciò non funziona per i non climaterici come agrumi, uva e fragole.

Quella che mi sembrava una stupida credenza popolare si è rivelata una chicca con scientifiche conferme.

Lascia un commento