Maestra come massima autorità

La scorsa settimana mi è capitato, mentre seguivo i compiti del mio nano che è in seconda elementare, una cosa curiosa. Stavamo studiando il “calendario”: giorni, mesi, stagioni e le varie date, quando l’erede mi dice di essere nato il giorno 14. Io lo blocco subito e gli dico che ha sbagliato giorno, di poco ma è sbagliato. Lui un po’ indispettito va a controllare sul quaderno e dice di essere sicuro, glielo ha detto la maestra!

Io allora gli faccio presente che sono sicuro ma nulla, la maestra gli ha detto che lui è nato il 14 e non c’è verso di convincerlo. Non ho insistito per non arenarci su una cosa così secondaria ai fini dei compiti e per non sminuire l’autorità della maestra.

Leggi tuttoMaestra come massima autorità

Viva il carnevale

Domenica scorsa sono stato al carnevale in un paese vicino a casa mia. Una delle cose che meno sopporto sono i genitori alle feste di carnevale. Dietro ai carri in sfilata un buon 25% erano bambini speranzosi di riuscire ad accaparrarsi un giochino nuovo. Il rimanente era diviso tra genitori e nonni. A guardare gli adulti sembra che dai carri debbano buttare banconote da 100€. Una cattiveria nello spintonare chiunque, bambini compresi, per riuscire a prendere un cerchietto per i capelli che non ho mai visto. Quando una signora ha letteralmente fatto piangere una bambina di fianco a me non sono riuscito a trattenermi e le ho detto di vergognarsi.

Leggi tuttoViva il carnevale

Ottimista

Faccio parte da un po’ di una associazione di volontariato il cui obiettivo è quello di far trascorrere nel modo più sereno e tranquillo possibile la permanenza dei piccoli pazienti nelle strutture ospedaliere di Ferrara. Oltre a questo, ci occupiamo di  progetti quali la fornitura ai reparti di attrezzature indispensabili e di tutto quanto possa favorire la serenità del bambino durante la degenza. Non mi dilungo a raccontare quanto sia bello e gratificante quello che facciamo, ma vorrei solo evidenziarvi che sono rimasto davvero molto colpito da quanti giovani ne fanno parte. A me a vent’anni non sarebbe mai passato per la testa di fare volontariato, a vent’anni avevo ben altro per la testa.

Leggi tuttoOttimista

La festa del papà

Dopo diversi anni di abbandono, ho deciso di ritornare a scrivere sul blog. Ho deciso di cambiare genere di articoli, racconterò quello che mi capita, quello che mi viene in mente. Giusto l’altro giorno era la festa del papà e le mie creature (Mattia 7 e Giacomo 5) hanno deciso di farmi un regalo. Hanno organizzato senza l’aiuto e l’idea di nessuno, una caccia al tesoro dove il premio era il mio regalo. Io piuttosto sorpreso, sapendo della loro idea, mi siedo in cucina dove trovo quello che credo essere il primo indizio o enigma da risolvere. Mattia mi porge il biglietto dicendo che è l’unico indizio che troverò. Il biglietto dice: ‘il regalo è sotto il letto di mamma e papà’.

Leggi tuttoLa festa del papà

Addio Suzuki Maruti

Tutti quelli che mi conoscono personalmente, sanno che per le auto non faccio proprio una passione. Giro (molto poco) con una Suzuki Maruti da diversi anni e ne sono proprio soddisfatto. L’estetica e le prestazioni non sono sicuramente il suo punto di forza, e neppure la comodità a dire il vero. Ma in una decina d’anni malgrado non abbia mai dormito in garage, non sono mai rimasto a piedi.

Malgrado abbia compiuto 18 anni ha accumulato solo 45000 Km e quando si sono presentati i primi acciacchi dovuti all’età, invece di demolirla come suggeritomi da amici e conoscenti, ho deciso di provare a venderla.

Leggi tuttoAddio Suzuki Maruti