La scelta del materasso

Qualche giorno fa mi sono recato con la mia dolce Laura, in un grande magazzino specializzato nella vendita di prodotti per la prima infanzia. Cercavamo un materasso per il lettino del piccolo.

In questo grande negozio abbiamo trovato davvero molto assortimento e per il materasso che stavamo cercando, ben 7 modelli diversi.
Chiediamo a una commessa di illustrarci le differenze in modo da fare la nostra scelta.

Ne avevamo già adocchiato uno in offerta che però la gentile signorina ci sconsiglia perché non ha il trattamento antisoffoco. Allora ne puntiamo un altro non troppo costoso ma causa la bassa densità sembra che si deformi nel tempo e potrebbe dare problemi alla schiena.

Quello che invece ci consiglia lei è antisoffoco, antiacaro, indeformabile, certificato e approvato dalle più illustri associazioni di non so quali enti. Ovviamente è il più caro in assoluto.

Tutti per i propri figli vogliono il meglio che gli si può dare ma le commesse sono state di sicuro ben addestrate. I dubbi sono spariti quando la dolce Laura mi ha guardato con lo sguardo di chi ha già deciso.
Allora ho estratto il bancomat e abbiamo preso l’eterno materassino consigliatissimo.

Chissà se c’è qualcuno che compra il modello che può far venire mal di schiena o rischia di soffocare il bimbo? Forse lo compera chi più furbo di me non si fa abbindolare dalle abili commesse.

3 commenti su “La scelta del materasso

  1. Sarei proprio curioso di sapere cosa dovrebbe essere questo trattamento antisoffoco. Non mi risulta che i bambini (sicuramente non mia figlia) riescano ad infilarsi il materasso in bocca!!!

  2. Scrivono antisoffoco perchè psicologicamente colpisce molto e il genitore terrorizzato alla fine…. lo compera!!

Lascia un commento