La ricerca per una energia alternativa al petrolio

In tutto il mondo si stanno studiando i più svariati metodi per ricavare bio-carburanti validi in grado di svezzarci dalla dipendenza dal petrolio. Soprattutto in America grossi investimenti economici sono stati destinati a questo tipo di ricerche. Attualmente i bio-combustibili sono ricavati principalmente da zucchero o dai cereali entrambi con risvolti negativi sul mercato alimentare. Diversi studi puntano a sviluppare microrganismi capaci di sviluppare carburanti validi dagli

Leggi tuttoLa ricerca per una energia alternativa al petrolio

Dalle alghe la nuova benzina

Sempre più pesante la polemica sul bioetanolo come alternativa ai combustibili fossili. Da mesi sotto accusa perché le colture per la sua produzione, creano un forte impatto ambientale, spesso anche deforestazione e sono avide di preziosa acqua dolce. In zone particolarmente depresse del pianeta, tolgono terreni che altrimenti sarebbero destinati a colture che potrebbero sfamare molte persone. La soluzione sembra provenire da un annuncio della Sapphire,

Leggi tuttoDalle alghe la nuova benzina

I fondi di caffè per ricavare biodiesel

La corsa verso la ricerca di nuove fonti da cui ricavare biocombustibili in alternativa al petrolio non si ferma mai. Dopo i vari cereali, palme e altre colture che hanno acceso le polemiche per il rischio di togliere risorse alle coltivazioni alimentari per i paesi in via di sviluppo, arriva l’era dei rifiuti. Sta nascendo, per fortuna, l’idea concreta di trasformare i rifiuti in risorsa utile. E’ il turno dei fondi di caffè, dai quali si può ottenere un ottimo olio da convertire in biodiesel.

Leggi tuttoI fondi di caffè per ricavare biodiesel

Biocombustibili

Leggo spesso articoli sull’ambiente; i biocombustibili sono spesso indicati come combustibili ecologici che dovrebbero limitare l’effetto serra e ridurre la CO2 in atmosfera. Mi piacerebbe davvero molto se fosse davvero così!! In realtà la loro combustione genera CO2 proprio come l’uso dei combustibili fossili e contribuisce a riscaldare il pianeta. Il vantaggio è che vengono prodotti dalle coltivazioni, quindi è un energia rinnovabile che alla lunga potrebbe liberarci dalla attuale dipendenza dal petrolio. Basta e avanza come motivazione per investirci in studio e ricerca ma non ci salveranno di sicuro dall’effetto serra. Poi la FAO (l’organizzazione delle nazioni unite che combatte la fame del mondo) denuncia il fatto che queste coltivazioni tolgono spazio alle altre destinate a sfamare i poveri. Un pieno medio di etanolo ad esempio equivale a

Leggi tuttoBiocombustibili