La seconda vita dei cd

I supporti digitali, che sono diventati così diffusi nella nostra generazione, possono continuare la loro vita anche dopo il loro normale utilizzo. Oggi, che si cerca di utilizzare ogni tipo di rifiuto considerandolo una risorsa, il cd rom è molto prezioso. Immerso in un liquido che contiene batteri, funghi e particolari alghe, è possibile in pochi minuti ricavare inchiostro, alluminio in polvere e soprattutto purissimo policarbonato. Quest’ultimo ha particolari proprietà che lo rendono adatto per l’utilizzo

Leggi tuttoLa seconda vita dei cd

La carta riciclata

La carta riciclata è una di quelle cose che bisognerebbe sempre scegliere di fronte all’alternativa di quella tradizionale, per risparmiare dalla deforestazione il nostro pianeta. Però il riciclaggio della carta prevede, per asportare l’inchiostro, dei trattamenti molto onerosi, con alti consumi di energia elettrica e soprattutto con impiego di notevoli quantità di solventi per sbiancare la carta. Ebbene si, il nobile atto di riciclare la carta ha un elevato impatto ambientale, anche se probabilmente più basso della produzione di carta “nuova”.

Leggi tuttoLa carta riciclata

Codici universali internazionali di riciclaggio

Nella curiosità di capire le etichette sui prodotti che si comperano al supermercato, mi imbatto spesso in questo triangolo fatto da tre frecce. Contiene un numero all’interno e qualche lettera sotto, che identificano il tipo di imballaggio con cui è fatto. Una chiara tabella esplicativa l’ho trovata a questo indirizzo, il Parlamento Europeo li ha standardizzati in tutta Europa dal 1997 anche se capita di trovare imballaggi con codifiche personalizzate non conformi alle direttive. Nella raccolta differenziata non è previsto il recupero di certi tipi di plastica come i bicchieri, piatti o posate di plastica e neppure di quella plastica con cui normalmente sono fatti i giocattoli. Secondo me,

Leggi tuttoCodici universali internazionali di riciclaggio